-jm- log

Immagini interrotte, link interrotti e altri problemi

Posted by on June 27th, 2015 at 1:19:18, under Announcement, italian, manteinance, phpBB

Update 2015-07-03
Conversion /2 in – Site news

Molte immagini su blog potrebbero non essere visibili perché i redirect 301 non sono ancora operativi

(continue reading…)

Comments Off on Immagini interrotte, link interrotti e altri problemi :, , more...

14 gennaio, giorno della Liberazione

Posted by on January 14th, 2015 at 13:24:04, under italian, politics, shared, Twit

Feu d'artifice

Oggi alle 10.30 il monarca repubblicano ha firmato e fatto consegnare le lettere di abdicazione.

Oggi, 14/1/2015, ci siamo liberati di questo reuccio poco coraggioso, che ci ha dato i governi Monti, Letta e Renzie.

Il monarca del declino economico che ha regnato sul derelitto Paese dello Stivale durante la peggiore recessione dal 1929, il monarca che ha visto con i suoi occhi il triple dip (caso più unico che raro), fatto a cui ha contribuito attivamente firmando le leggi che hanno portato a una forca fiscale senza precedenti.
Il monarca che ha visto la disoccupazione giovanile (15-24 anni) schizzare a livelli mai visti (43.9% a novembre), il monarca che ha visto il tasso di occupazione scendere al 55.5% (quindi 44.5% tra inattivi e disoccupati e senza contare i cassintegrati, conteggiati tra gli occupati). Il monarca delle riforme fatte a parole, il re che ha raccolto quanto seminò da presidente di quella sciagurata Camera che snaturò l’art. 68 della Costituzione.
E infine: il monarca che – salvo clamorosi commissariamenti o improbabili rivolte popolari – ha dato alla luce il ventennio renzista, fatto di tante parole e tantissime tasse.

Nunc est bibendum.

1 Comment :, , , , more...

Il tentativo giallorosso: #GovernoFrankenstein il ritorno

Posted by on August 26th, 2019 at 1:37:23, under bits of economics, Communism, italian, politics, shared, Sovereign crisis 10s, Twit

Dopo la rottura della maggioranza gialloverde, sono partiti i tentativi di far nascere un nuovo ircocervo giallorosso.

I tempi sono strettissimi perché c’è da fare la Legge di Bilancio entro fine anno e quindi il Re vuole sapere subito se i partiti vogliono davvero fare un nuovo governo o no. Saltato il 27 ottobre per decisione regia, rimangono 3 e 10 novembre come opzioni possibili.

(continue reading…)
Leave a Comment :, , , , , , more...

Conte se n’è andato (forse)

Posted by on August 26th, 2019 at 1:03:21, under Miscellanea

Una scena triste. 2 tonnellate di livore riversate su un ministro che avrebbe dovuto controllare, correggere, gestire e che invece fino all’altro giorno approvava e a cui ha passato qualsiasi cosa.

Lento, lungo, lunghissimo, infinito. Il contrario di quanto serve all’Italia, cioè una persona concreta, capace di muoversi con capacità e celerità. Anche il discorso dimissioni … aleggia, viene fatto trapelare che il governo si arresta. Ma alla fine …

Bastava molto meno: l’elenco degli addebiti, delle proteste e poi le dimissioni.

La risposta non è stata poi granché.

A un certo punto mi ricorda un antico spiritista, poco apprezzato da chi non ne era comandato

Domanda retorica e poco altro

Non abbiamo seguito molto altro. 2 ore pomeridiane dedicate a questi ci sono sembrate più che sufficienti. C’erano Renzi, la Bernini … parole, parole, parole.

Leave a Comment more...

Toti se ne va: inizia la fissione del nucleo azzurro

Posted by on August 3rd, 2019 at 13:30:54, under politics, shared, Twit

Toti, governatore ligure ed ex direttore di Studio Aperto (Mediaset) prende atto che – dopo circa 1 anno di agonia – l’avventura iniziata da Berlusconi 25 anni e 6 mesi fa è giunta al termine. Come conseguenza ha preso atto della propria repentina estromissione dalla gestione del partito e ha rassegnato le dimissioni dal partito stesso.

Lui ha creato, Lui ha gestito in qualche maniera (e ha garantito con i suoi soldi), Lui ha buttato tutto per aria, creatore e distruttore al tempo stesso, non capace di costruire qualcosa che andasse oltre la sua persona, figurarsi oltre la sua vita terrena.

Il risultato? La scissione dell’atomo, che porterà quel che resta di Forza Italia alla scomparsa.

(continue reading…)
Leave a Comment :, , more...

Europee 19, dati reali

Posted by on May 27th, 2019 at 1:44:47, under elezioni 2019, italian, politics

4.55

  • Lega 34.25 (28)
  • PD 23.47 (19)
  • M5S 16.58 (13)
  • FI 8.45 (7)
  • FdI 6.40 (5)
  • +Europa 3.1 (0)
  • SVP 0.58 (1)*

(*) partito collegato a PPE / FI

4.39

  • Lega 34.25 (28)
  • PD 23.47 (19)
  • M5S 16.58 (14)
  • FI 8.45 (7)
  • FdI 6.40 (5)
  • +Europa 3.1 (0)

1.55

Liguria, provincia di Imperia

Lega 41
PD 17
M5S 15
FI 8.9
FdI 7.86

Sezioni 52/256

Ore 1.42

Lega 32.67%
PD 24.84%
M5S 16.84%
FI 7.54%
FdI 6.34
+Europa 3.39 (sotto soglia, non elegge rappresentanti)
sezioni 8796/61574

Leave a Comment :, more...

Come votare? (2019 ed)

Posted by on May 26th, 2019 at 0:44:53, under elezioni 2019, EU crisis, politics

Elezioni europee, quindi … voto.

Noi siamo per le cose semplici, quindi … procediamo

Cosa portare

  • Documento valido (meglio carta di identità o patente … o passaporto)
  • tessera elettorale. Se non c’è potete farvela fare in anagrafe al volo.

Non li avete? Magari avete le alternative (porto d’armi, tessera di ordine professionale con foto, libretto pensionistico con foto, tessera riconoscimento ufficiali in congedo validata dal comando militare). Non avete niente? Andate all’ultima sezione.

Cosa **non** portare

  • cellulare
  • tablet
  • fotocamere

Se per caso le avete ve le fanno consegnare. Se fate foto in cabina passate guai seri.

La scelta del partito

Ci sono N liste. Di queste solo 5 hanno ottime speranze di andare a rappresentanti: M5S, PD, Lega, FI, FdI (in ordine decrescente come si sono classificati alle ultime elezioni). Tutti gli altri sono più deboli. Se vi riconoscete anche in parte in una di queste il voto è meglio se va lì.

Altrimenti fate quel che volete.

Come votare

Una croce sul simbolo prescelto. Una preferenza, scelta tra i nomi che sono appesi fuori dal seggio sotto quel simbolo. Stop.

Attenzione: se si vota anche per regionali o comunali, prima si vota su una scheda, poi sull’altra, facendo attenzione a non sovrapporle. Anche per eventuali regionali o comunali stesso consiglio di cui sopra su come votare.

Una croce, un nome. Semplicissimo. A prova di stordito.

Ufficio complicazioni affari semplici

Volete i mal di testa? Allora dovete entrare nella forma mentis delle quote rosa, fare i calcoli sui generi, ricordare N nomi. Sappiamo che è contro ogni buonsenso, ma tant’è. Le preferenze teoricamente esprimibili sono fino a 3, giusto per chi ama complicarsi la vita. Keep it simple. Dovete essere fuori dalla cabina in pochi minuti, avete di meglio da fare (anche dormire, nel caso).

Volete fare dispetti? Studiate. Tra voto disgiunto (per le sole elezioni locali), preferenze multiple e simili ci sono mille modi per divertirsi. Ma più si complica la situazione, più aumentano le probabilità di errore (quindi voto nullo).

(Ma … io non ho i documenti …)

Sono guai. Non si possono rifare in giornata. Meglio un documento scaduto con foto riconoscibile che niente.

Altrimenti tocca essere noti al seggio (conosciuti personalmente da uno del seggio oppure avere i testimoni che garantiscano identità e abbiano il documento dietro).

Leave a Comment :, more...

Notes

Valid XHTML 1.0 Transitional

UserOnline