-jm- log

Caso Savona, dopo l’ennesimo scontro si parte?

Posted by on May 27th, 2018 at 18:01:14, under italian, politics, shared, Twit

Recap:

  • Abbiamo un presidente del Consiglio incaricato
  • abbiamo un elenco di papabili al governo

Tra questi Paolo Savona, su cui il Quirinale evidentemente ha avanzato perplessità e riserve.

Risposta feroce e furibonda, con tanto di artiglierie e strattonamenti più o meno evidenti. Motivo? Chiaro che le riserve erano di natura politica, non personale (un caratterino), non relativa alle non esaltanti performance di governo/sottogoverno precedenti del professore ordinario.

Discutere di trattati da rivedere, di rapporti con la Germania e di eventuale piano B, infatti, rientra nella sfera della libertà di espressione e quindi – in caso di ministero – può entrare nella linea politica del governo. Linea che deve essere concordata e conforme a quella della maggioranza parlamentare (dove ci sono i trattati da rivedere, non il piano B per l’ItaLeave). Non rientra invece tale aspetto nella sfera esclusiva del Monarca, la cui funzione in questa fase è la nomina dei ministri su proposta del Presidente del Consiglio. Il Re ha potere di moral suasion, ma non può influenzare la linea politica, non può regnare a dispetto della maggioranza parlamentare.

E’ il difficilissimo equilibrio della coabitazione, Re appartenente a un mondo ormai scomparso, maggioranza a un mondo nuovo, scaturito dalla rivoluzione del 4 marzo. Il tutto complicato da una Carta danneggiata dal tragico errore della legge costituzionale 1/2012, con tanti riferimenti all’Europa e alla UE che sono in realtà da riformare e rivedere a fondo e con scrupolo.

Storicamente le obiezioni presidenziali in sede di nomina sono state sempre di carattere personale, di opportunità, di violazioni di regole non scritte (non sta bene un magistrato in servizio come ministro della Giustizia, disse Napolitano; non nomino un personaggio discutibile  su quel ministero, disse Scalfaro, ottenendo un cambio). Oppure ci sono stati i suggerimenti, come Ciampi che chiese gentilmente (e ottenne) la conferma di Mattarella alla difesa durante la XIII legislatura. Mai obiezioni di natura politica.

Nel primo pomeriggio la dichiarazione su scenarieconomici, con cui Savona si arrocca dietro il contratto di governo, citandolo in più punti (https://scenarieconomici.it/comunicato-prof-paolo-savona/).

L’ItaLeave? Nel contratto non c’è, quindi non si menziona. Sui trattati si citano espressamente i punti del contratto in cui sono menzionati, con tanto di capitolo, pagina di contratto e virgolettati.

Poco fa il comunicato: Conte salirà al Quirinale alle ore 19.

Che l’Esperimento inizi.

Edit: no, non si parte

:, , , , , ,

Leave a Reply

Notes

Valid XHTML 1.0 Transitional

UserOnline