Gianni De Biasi

Fu il primo allenatore dell’era Cairo, quell’omino che accettò la scommessa di mettersi al seguito di un aspirante presidente senza società, che in caso di successo avrebbe dovuto ripartire dalla serie B dopo il fallimento cimminelliano.

Serie B 2005 – 2006

Il primo anno in effetti riuscì a compire un miracolo in serie B, riuscendo con una squadra assemblata all’ultimo a salire di categoria, pur come terzo classificato, pur uscendo dai playoff. Merito suo? Merito dei giocatori? Probabilmente un po’ e un po’.

Serie A 2006 – 2007

Caratteristico il licenziamento improvviso giunto con una telefonata pochi giorni prima dell’inizio del campionato.
Tornerà successivamente, dopo le sei sconfitte consecutive del successore, e porterà la squadra alla salvezza.

Serie A 2006 – 2007

Parte lontano da Torino, al Levante. Viene lasciato laggiù dal suo preparatore Artico, che raggiungerà a Torino dopo il licenziamento di Novellino.
Nulla di esaltante: zero pareggi, tre sconfitte e due vittorie (una in casa col Napoli e una a Livorno che sta precippitando in B) per portare la squadra alla salvezza.

Serie A 2008 – 2009

Viene licenziato dopo 12 gare … ne aveva vinte 3, pareggiate 3 e perse 9, peggior score da quattro anni in qua. Sarà a libro paga fino a tutta la stagione successiva a 850000 €/anno

Update: il contratto viene rescisso durante la prima parte della stagione 2009/10

Comments are closed.