Crisi Toro ...

Discussion forum for sport events
(forum per discutere di eventi sportivi)
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Crisi Toro ...

Postby Juanm » Wednesday July 6th, 2005 15h22:21

sportal wrote:Sky potrebbe salvare il Torino.

L'emittente sarebbe disponibile a sottoscrivere in tempi brevi l'accordo con il club granata per l'acquisizione dei diritti sulle partite delle prossime due stagioni.

Nei prossimi giorni è in programma un incontro fra i vertici delle due società: il denaro che arriverebbe nelle casse granata da Sky servirebbe a coprire buona parte del debito con il fisco.


i debiti ammontano a 34 milioni di euro di cui 18 in debiti con il fisco (spalmabili in 5 anni se verrà accolta la richiesta presentata a fine giugno) e 16 dovuti ad altre pendenze

Nel frattempo Sorrentino è andato in prestito all'AEK Atene

[Full story]
You do not have the required permissions to view the files attached to this post.


User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Saturday July 9th, 2005 20h53:10

Bocciato in Co.vi.soc, le speranze sono in un appello in Coa.vi.soc e/o in una riapertura dei termini x le iscrizioni, dato il pasticcio delle fidejussioni false, in analogia con quanto fatto per la Roma, x il Napoli, la Spal nel 2003.

In caso non ci fosse nulla del genere, le residue speranze sono nella catena di ricorsi (camera conciliazione CONI, TAR del Lazio e Consiglio di Stato).
Se persi o se la strada s rivelasse non praticabile (xchè palesemente infondati o xchè il signor Cimminelli s rivelasse non in grado di rastrellare nè carta nè liquidi), l'alternativa sarebbe tra la caduta in B giocando il centenario senza simbolo con 1 altra società, e la richiesta di ripescaggio in C2.

Il signor Gallo intanto si gode il fresco con le accuse di truffa ai danni del Toro e doppio falso materiale, descritto come elemento avvezzo a compiere operazioni illegali dai magistrati.
S direbbe lui infatti l'autore della falsa fidejussione Generali all'origine dell'inchiesta.
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Tuesday July 12th, 2005 21h44:09

La trattativa con i signori dell'Agenzia delle entrate è andata a buon fine, con debiti spalmati su 5 anni a fronte di garanzie patrimoniali messe a disposizione dallo stesso Cimminelli.

Sull'altro fronte i debiti sono stati ripianati. Consistevano in 7 milioni di crediti di Cimminelli verso il Toro (condonati) e altri 7 milioni di rosso coperti con fondi freschi.

Ora palla in Coa.Vi.Soc e in subordine alla catena di ricorsi.
Le possibilità di farcela (sia pure con il fiatone e all'ultimo secondo) quest'anno ci sono.

Resta la domanda su come finora sia riuscito qualcuno a mettere nella squadra 200 mln di euro e a raccogliere così poco.
Soprattutto come risultati, ma anche come affetto dei tifosi (ogni volta che succede qualcosa il grido di battaglia è "Cimminelli vattene").
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Thursday July 14th, 2005 23h55:52

Ci sono voci contrastanti in circolazione.

Secondo voci che filtrano da ambienti politici il messaggio della Coa.vi.soc sarebbe che ora la situazione e' a posto, ma si rimanda al consiglio federale (x la storia delle scadenze?).

Altre voci che filtrano parlerebbero di linea dura

tradotto ...
  1. Indulgenza x le squadre romane che avrebbero benissimo potuto andare in bancarotta senza che nessuno si scandalizzasse ...
  2. Iscrizione per una startup che ha rilevato il vecchio Parma deceduto sotto il peso Parmalat e che gioca x pagare i debiti.
  3. Minaccia di cancellazione x chi pur facendo tutto ciò che si poteva fare e
    1. avendo passato l'esame di una procura severa che non ha chiesto il crack
    2. avendo passato l'esame di una Agenzia delle Entrate che ha giudicato la società sana e che ha accettato di veder arrivare i soldi in 5 anni (il Perugia non ha ottenuto questo) a fronte di solide garanzie
    ha lasciato un cavillo a cui si puo' aggrappare chi ieri aveva gli occhi cavati e le orecchie tappate di fronte ai fallimenti per poter rilevare oggi i giocatori a parametro zero

Ci sono ottime possibilita' di vincere in ogni caso nei gradi successivi di giudizio x via della situazione patrimoniale e finanziaria.
Alla faccia di qualcuno.

C'e' anche la certezza matematica di disordini gravi nel caso i signori decidessero che la Lazio decotta e in bancarotta meritava la serie A. E una societa' sana che non naviga nell'oro no

stasera sono state tirate bottiglie davanti a Palazzo civico.
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Friday July 15th, 2005 16h49:03

La federazione non ha ammesso nessuna delle quattro squadre (Messina, Torino, Perugia, Salernitana) ai rispettivi campionati. da registrare anche la caduta di molte societa' di terza serie

Adesso ci sono due strade da percorrere contemporaneamente.

Da un lato la catena di ricorsi per riottenere dalla lotteria dei tribunali cio' che quelli la' hanno sottratto.
Dall'altro preparare il paracadute per atterrare nella serie inferiore nel caso la lotteria della giustizia decretasse che le societa' non hanno fatto abbastanza.

Da notare che in caso di riammissione nel campionato di competenza, i problemi fiscali e debitori risulterebbero stabilizzati dalle soluzioni adottate nel frattempo.

In caso di retrocessione, i debiti risulterebbero azzerati alla nuova societa' con buona pace dei creditori che dovrebbero rivalersi (con scarse possibilita') sulla scatola vuota.
O cercare di far saltare (con effetto retroattivo) il cosiddetto Lodo Petrucci.

La situazione corrente in vista dei ricorsi vede messo abbastanza bene il Messina (il debito spalmato in 15 anni dopo una finta lite temeraria e una transazione extragiudiziale immediata e' uno scandalo). Nel peggiore dei casi cercheranno di aggrapparsi allo statuto speciale della Sicilia.
L'intervento diretto del Bologna nella contesa pero' complica la situazione.

Messo un po' maluccio il Toro (il problema sono le scadenze non rispettate e tramutare una solida e consistente garanzia personale in fidejussione bancaria o assicurativa in tempo x il TAR).

Situazione disperata per il Perugia (che ha dovuto ricorrere al TAR dell'Umbria x annullare il no alla richiesta di spalmatura dei debiti dell'Agenzia delle entrate ... primo passo ancora da compiere).
La Salernitana e' in una situazione ambigua (debiti non pagati a enti previdenziali - Aliberti dichiara di avere i modelli F24 depositati con prove contrarie) ma non buona.

Secondo il presidente della Salernitana oggi qualcuno ha preso atto che il calcio e' sano e che i debiti li hanno solo le escluse :lol: :mrgreen:
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Sunday July 17th, 2005 21h33:02

Arriva la parte comica della vicenda ... Il lodo Petrucci e' applicabile solo a chi fa bancarotta.

Il problema del Torino e' il seguente ... inadempienza ad alcuni obblighi ma societa' considerata sana e in grado di proseguire l'attivita' aziendale. Altrimenti ci avrebbe pensato la procura di Torino a passare la pratica al tribunale fallimentare.

Tradotto. Se Cimminelli si fosse comportato come un Borsano, come un Cragnotti, come un Tanzi, avrebbe avuto la dichiarazione di fallimento e le procedure di rito.
Un'altra societa' torinese avrebbe rilevato il titolo sportivo x ripartire dalla B.

Ma Cimminelli ha avuto agli occhi di qualcuno il torto di lottare fino alla fine x far quadrare i conti agli occhi della legge.
Il suo problema sono stati i tempi.

Nessuno aveva previsto un caso di un imprenditore in grado di difendersi e di arrivare all'esame Coa.vi.soc.finanziariamente in uno stato + che accettabile (non prefallimentare come Roma e Lazio). Ma con qualche problema formale dovuto a tempi tecnici.

Ora ci sono tre gradi di giudizio che aspettano e il tempo che passa. Si sta lavorando x ottenere una fidejussione bancaria da 36 milioni senza Gallo o altri tra i piedi. E s spera senza altri pataccari.
A fronte ci sara' l'impegno personale fatto valere di fronte al fisco.
Una volta ottenuta e presentata sara' tutto a posto.

Se non sara' ottenuta, quell'inadempienza fara' emergere ancora di + quanto sia pagliaccesco questo mondo del calcio quando si tratta di giocare seriamente e fare regole certe, chiare, senza dare salvagenti a chi e' di Roma x poi negarli a chi non lo e'.

Gia' ... xche' la squadra che fallisce viene fatta ripartire dalla categoria immediatamente inferiore (serie B) ... chi non fallisce ma ha problemi a rispettare i tempi rischia di dover presentare domanda di ripescaggio in C2.
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Monday July 18th, 2005 15h31:15

nel frattempo Cimminelli e' a Milano x trattare con i vertici di Unicredit, Alessandro Profumo in testa.
L'obbiettivo e' spuntare una fidejussione da almeno 35000 euro x stare tranquilli. Difficile ce la faccia entro stasera (termine x presentare ricorso alla Camera di conciliazione del CONI). Possibile invece che
riesca a portare a termine la missione nei prossimi giorni.

Nel frattempo e' arrivata una fidejussione da 50000 euro x un eventuale lodo Petrucci (se applicabile).
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Tuesday July 19th, 2005 01h40:01

secondo indiscrezioni sarebbe quasi pronta una fidejussione (bancaria) da 36 milioni di euro.
Che sia la volta buona?
Intanto e' stato depositato il ricorso in Camera di Conciliazione del CONI.
Nel peggiore dei casi servira' a prendere tempo. Sperando che nel frattempo Zaccarelli riesca a evitare che i giocatori scappino se il vento girasse dalla parte sbagliata.
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Wednesday July 20th, 2005 11h31:30

si direbbe che il Cimminelli abbia deciso nelle ultime ore di far scendere in campo un terreno ex-FIAT nel napoletano dal valore stimato di circa 100 milioni di euro come contropartita solida alla fidejussione (oltre alla montagna di titoli e altre cose gia' sul tavolo).
Quel terreno e' molto ambito.

Le banche con cui ci sono contatti in corso sono Unicredit e San Paolo, che potrebbero dividersi il rischio di un'eventuale mancata copertura del debito garantito da parte del Torino.

Se le valutazioni riportate saranno confermate come corrette, se le banche accetteranno di aderire alla scommessa quinquennale, allora il Toro sara' salvo e non dovra' + pensare alla montagna di debiti pregressa, ma solo a rimanere in serie A (che garantisce almeno 10 milioni all'anno di diritti televisivi) e a onorare regolarmente le pendenze con giocatori e dipendenti.
Evitando come la peste gli epigoni di Vieri, Del Piero, Lucarelli ... xche' portano ingaggi alti, IRPEF da pagare elevatissima e ben poco rendimento in campo.
User avatar
Juanm
Site developer
Site developer
Posts: 1084
Joined: Thursday March 25th, 2004 21h45:21
Location: Behind YOU

Postby Juanm » Thursday July 21st, 2005 10h48:47

il terreno napoletano e' di proprieta' Ergom ... Quindi ci vogliono un po' di manovre x trasferirlo.

Specificatamente: valutazione del terreno stesso da parte di terzi, maxiaumento di capitale del Toro x la cifra valutata, conferimento dalla Ergom al Toro del terreno e sottoscrizione delle azioni, offerta del terreno stesso
alle banche come garanzia in solido.
Pena un interessamento eccessivo dei magistrati alla vicenda (anche se il calcio fa pieta' xche' gestito caninamente, si tratta pur sempre di S.p.A.che devono sottostare a una determinata legislazione che non permette che certe manovre avvengano facilmente senza la forma corrispondente)

Ragion x cui il Cimminelli (stimolato in tal senso anche dalla nota rapacita' delle banche in materia fidejussoria) ha avviato contatti anche con societa' assicurative, mettendo sul piatto beni immobili (e non solo) personali.

Stasera entra in gioco un aumento di capitale da 5 milioni x ripianare uno sbilancio contabile.

Stando a sentire la Stampa, l'udienza in camera di conciliazione del CONI sarebbe slittata da venerdi' a martedi'.
Moved from General discussion to Sport on Sunday August 2nd, 2015 14h18:12 by Juanm


Return to “Sport”

Who is online

Users browsing this forum: CommonCrawl [Bot] and 0 guests